2 ASTE SOCIAL PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS

22/04/2020 Off By Tecla
2 ASTE SOCIAL PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS

Il fine settimana del 25 aprile gli artisti italiani danno il via a due nuove aste sui social network per superare l’emergenza sanitaria: #artistiperlaricerca #artistipercuneo.

La prima è una raccolta fondi per la ricerca sul Coronavirus all’Istituto Spallanzani di Roma. Mentre la seconda è a favore dell’Ospedale S. Croce e Carle di Cuneo (1). Due ottime occasioni per fare beneficenza, regalandoci opere d’arte a prezzi accessibili (2)

Leggi l’articolo e scopriamole insieme!

#artistiperlaricerca è un’asta nazionale di opere d’arte per sostenere lo studio sul Covid-19 all’Istituto di ricerca per malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

All’iniziativa hanno aderito grandi nomi del mondo del graffiti-writing e della street art. Ad esempio LucamaleonteMr.THOMSMrfijodorCorn79CLETETNIKFabio PetaniBasikRUNEDF CREWMr. Wany e molti altri.

----> Come funziona l'asta?

  • L’asta si svolge sui profili Instagram degli artisti: dalle ore 10.00 del 25 aprile alle ore 22.00 del 26 aprile 2020.
  • Chiunque è libero di aderire sia come artista sia come offerente. 
  • Per scoprire le opere ti basta seguire l’hashtag #artistiperlaricerca.
  • Scegli quella che preferisci (anche più di una) e fai la tua offerta sotto il post dell’artista.
  • La base d’asta è di 50 euro con un rilancio minimo di 10 euro.
  • Vince l’offerta più alta al termine dell’asta.
  • Se ti aggiudichi l’opera dovrai fare una donazione all’Istituto L. Spallanzani e inviare la ricevuta all’artista.

----> Coordinate per la donazione

  1. Puoi fare la donazione direttamente sul sito dell’Istituto L. Spallanzani cliccando questo link.
  2. Oppure tramite bonifico bancario a queste coordinate: 

IBAN: IT75A0200805140000400005240 • SWIFT CODE: UNCRITM1734 • Unicredit Filiale – Via Ramazzini • Corrente n. 400005240 • Intestato a: I.R.C.C.S. L. SPALLANZANI • Nella causale del bonifico dovranno essere indicati: NOME E COGNOME DEL BENEFATTORE, ARTISTI PER LA RICERCA. Donazione a favore dell’INMI L. Spallanzani per emergenza Coronavirus.

----> La consegna dell'opera

Finita la quarantena l’artista ti invierà l’opera per posta. I costi di spedizione sono a carico del destinatario.

#artistipercuneo è un’asta benefica online a favore dell’Ospedale S. Croce e Carle di Cuneo. I coordinatori dell’evento sono due giovani artisti: Roberta Formisano e Alessandro Cerato

Il loro obiettivo iniziale era coinvolgere i creativi del cuneese. Ma grazie alla diffusione sui social, oggi hanno aderito al progetto un centinaio di artisti: pittori, scultori, illustratori e fotografi da tutta Italia.

----> Come funziona l'asta?

  • In questo caso l’asta si svolge sia sulla pagina Facebook Artisti per Cuneo sia sul profilo Instagram @artistipercuneo_ e in parte sulle pagine private degli artisti. Clicca qui per partecipare all’evento. 
  • L’asta inizia alle ore 12.00 del 24 aprile e termina alle ore 14.00 del 26 aprile 2020.
  • Segui l’hashtag #artistipercuneo e scopri le opere all’asta.
  • Una volta che hai fatto la tua scelta, fai un’offerta commentando il post dell’artista.
  • La base d’asta è di 50 euro con un rilancio minimo di 10 euro.
  • Anche qui vince l’offerta più alta al termine dell’asta.
  • Se ti aggiudichi l’opera dovrai fare un versamento all’Ospedale S. Croce e Carle di Cuneo e inviare la ricevuta all’artista. 

----> Coordinate per la donazione

Invia un bonifico bancario a queste coordinate:

IBAN: IT34H0311110201000000032330 • SWIFT CODE: BLOPIT22487 • UBI Banca – Filiale di Cuneo – Via Roma 13B • Intestato all’AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE – CUNEO • Nella causale del bonifico scrivi: Donazione Covid-19 seguito da cognome, nome e codice fiscale del benefattore.

----> La consegna dell'opera

Al termine della quarantena l’artista ti consegnerà l’opera secondo le modalità che avrete concordato. 

----> Consigli pratici aggiuntivi

Sei poco pratico sui social? Eccoti dei piccoli suggerimenti per seguire al meglio le aste: 

  • Accedi al tuo profilo Instagram e clicca in basso sull’icona a forma di lente d’ingrandimento.
  • Scrivi l’hashtag #artistiperlaricerca oppure #artistipercuneo (3).
  • A questo punto ti compaiono due elenchi di post, uno attivo e l’altro inattivo: Più popolari e Recenti.
  • Clicca e scorrili entrambi.
  • Dopodiché scegli l’opera dell’artista che preferisci.
  • Infine clicca sull’immagine e scrivi la tua offerta nei commenti.

N.B. Quando decidi di rilanciare, ricordati sempre di taggare nel commento l’ultima persona che ha fatto l’offerta. 

Bibliografia

  • Le fonti di questo articolo si trovano online. Qui sotto trovi i link di riferimento.
  • #artistiperlaricerca: https://www.instagram.com/explore/tags/artistiperlaricerca/
  • #artistipercuneo: https://www.instagram.com/explore/tags/artistipercuneo/ - https://www.facebook.com/artistipercuneo/
  • Le foto provengono dai post di Instagram che sponsorizzano le aste. La foto in copertina è di Roberto Dramis, I Covidioti, 2020.

Note

  1. #artistiperlaricerca #artistipercuneo ci mostrano ancora una volta la grande solidarietà del mondo dell’arte. Infatti tra marzo e aprile 2020 si sono svolte molte aste a favore di ospedali ed enti benefici. Il modus operandi è sempre lo stesso. Gli artisti scelgono le opere da donare. Poi le pubblicano sui loro profili social (in genere su Instagram), utilizzando un hashtag di riferimento. Attraverso quest’ultimo possiamo risalire all’elenco delle opere e scegliere quella che più ci piace. Chi si aggiudica le opere si impegna a donare la cifra all’ente benefico scelto per l’occasione. Fatto ciò, il vincitore deve inviare la ricevuta del versamento all’artista e concordare le modalità di consegna dell’opera.
  2. Le aste benefiche sui social rappresentano anche una buona forma di investimento. Infatti permettono di acquistare opere d’arte a prezzi “politici”. Perciò se vuoi iniziare la tua collezione, questo è il momento giusto!
  3. Per quanto riguarda l’asta #artistipercuneo tieni sotto controllo anche la pagina Facebook dell’evento. Clicca qui